GEAPRESS – Si è trattato di un vero e proprio gruppo di fuoco. Questo secondo i Carabinieri del Comando Compagnia di Sassari che alla guida del Capitano Sergio Molinari si stanno ora occupando del grave fatto occorso nell’agriturismo “Su Pezzu e S’Oro”, ubicato nelle campagne ,nel Comune di Uri (SS). Non meno di tre, forse di più. Di sicuro il commando era armato fino ai denti. Ieri sera, intorno alle 23.00, prima hanno mirato alle finestre della casa ove dormivano il proprietario e la moglie dell’agriturismo, come nel film de “Il Padrino”. Poi hanno rivolto la mira verso i cavalli. Quattro ammazzati ed uno gravemente ferito che verosimilmente si sta provvedendo ad abbattere in queste ore.

I Carabinieri, subito occorsi nel luogo, stanno conducendo le indagini rivolte innanzi tutto su eventuali precedenti del proprietario. Evidentemente qualcuno ha voluto lasciargli un segnale, in maniera decisamente palese e senza perdere troppo tempo. L’agriturismo, infatti, non è ancora aperto.

Un fatto grave, sia per l’uccisione degli animali che per l’attentato più diretto alle finestre della casa mandate in frantumi dal vero e proprio gruppo di fuoco che, notte tempo, ha assalito l’agriturismo.

Purtroppo, la provincia di Sassari è stata recentemente al centro di altri gravi fatti di cronaca che hanno coinvolto anche dei cavalli. I tre animali di Benetutti e poco prima quelli dell’ippodromo di Sassari (vedi articolo GeaPress). Una crudele esecuzione di cavalli rivolta ad un allevatore di successo, in uno degli ippodromi più tranquilli d’Italia. Sempre in Sardegna, ma a Dualchi in provincia di Nuoro, due cavalle furono uccise ad un piccolo allevatore (vedi articolo GeaPress).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati