GEAPRESS – Ancora questa non era capitata. Un intero parco giochi, nella contea di Liberty, nel sud est del Texas, era stato costruito per attrarre bambini da utilizzare come copertura. L’ambiente, in realtà, non era esattamente adatto ai minori. Decisamente non lo era per gli animali, visto che il luogo era in realtà un grosso centro di combattimenti tra galli.

In tutto 48 pennuti, alcuni dei quali rinvenuti già morti durante l’irruzione della polizia, più due cani ed un cavallo. Due persone sono state arrestate. Una di esse viveva sul posto in una lussuosa roulotte fornita di moquette ed aria condizionata. I galli, invece, morivano lacerati dagli speroni in acciaio legati alle zampe.

Ignoto il giro delle scommesse, il quale deve comunque essere adeguato ad un fenomeno molto diffuso negli Stati Uniti e notoriamente gestito da cittadini di origine ispanica. In molti paesi del centro America, infatti, i combattimenti tra galli sono legali. Molti immigrati hanno portato queste competizioni …. di tradizione, negli Stati Uniti. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).