GEAPRESS – Sono state inseguite le quattro cavalle uccise stanotte in località Mele, nel Comune di Benetutti. Gli animali si trovavano in un’ampia area recintata ed i colpi di arma da fuoco sono stati esplosi da distanze diverse. Dopo il primo animale caduto, gli altri sono sicuramente scappati.

L’area, molto vasta, non ha impedito però che venissero raggiunte da mano esperta che, imbracciato un fucile da caccia, le ha finite a pallettoni. Impressionante la precisione: solo quattro colpi, uno per ogni animale. La quarta cavalla, però, non è morta subito. E’ rimasta in terra gravemente ferita e stamani il Veterinario ne ha disposto l’abbattimento.

Non erano cavalli di valore. Tutti di razza anglo-arabo-sarda, ma ormai molto avanti negli anni. In pratica venivano tenute senza più alcun motivo di reddito. Fatto questo che non esclude, però, la vendetta, o forse un segnale indirizzato ai diversi proprietari. I Carabinieri, intervenuti stamani con gli uomini della Stazione di Benetutti, avvalorano la pista delle faide tra pastori. Le indagini sono ora seguite dal Comando Compagnia di Bono, comandato dal Capitano Gianpiero Lampis.

Fatti non nuovi sia per la provincia di Sassari che nel Comune di Benetutti. Proprio nello stesso ambito comunale, nello scorso novembre, furono uccisi altri tre cavalli.(GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).