maiale
GEAPRESS – Che il rientro a Roma di Walter Caporale, presidente di Animalisti Italiani Onlus (Caporale è stato per più anni Consigliere Regionale in Abruzzo), poteva significare una maggiore visibilità delle campagne animaliste, era stato forse notato da qualcuno che proprio agli animalisti non vuole molto bene. Di certo nessuno si sarebbe aspettato quanto successo stamani nel corso del Falsh Mob indetto in Largo dei Lombardi. Una persona, a bordo di uno scooter, si è velocemente diretta verso gli animalisti ed ha gettato loro una testa di maiale mozzata.

L’autore dell’incredibile quanto inquietante gesto potrebbe però ancora per poco rimanere ignoto. Intorno alle 16.30 è infatti arrivata la conferma. In uno dei filmati girati stamani in Largo dei Lombardi è rimasta impressa la scena ed il numero di targa dello scooter. Di certo la testa di un animale che diventa oggetto di un atto intimidatorio, ripercorre sempre una simbologia da  brivido (vedi articolo GeaPress).

Molto di più ancora non è dato sapere se non che trattavasi di una testa probabilmente ancora fresca. Proprio ieri, nel corso di un banchetto di Animalisti Italiani, si è appreso che le loro iniziative saranno “protette” dalla Polizia. Alla vista della pattuglia che per tutto il pomeriggio è rimasta nei pressi del banchetto, un funzionario avrebbe risposto che da “oggi saremo i vostri angeli custodi”.

Di certo il lancio di una testa di maiale, come di altro animale, nel corso di una manifestazione animalista è un fatto ancora inedito nel panorama italiano.

Il Flash Mob Dance organizzato stamani da Animalisti Italiani e FederF.I.D.A., doveva servire a sensibilizzare al rispetto dei diritti degli animali. Una manifestazione preparata con attenzione, con tanto di prove a suon di Raggaeton e Rumba. Ed invece qualcuno questo rispetto lo ha rigettato sotto forma di testa di maiale contro gli animalisti. Un modello, quello del metodo violento, che di recente è apparso sempre più di frequente nelle cronache romane.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati