cavallo palermo
GEAPRESS – Nuova corsa clandestina nella circonvallazione di Palermo, nel tratto compreso tra la rotonda di via Oreto e Ponte Corleone. Dopo la corsa avvenuta domenica mattina (vedi articolo GeaPress) due calessi hanno sfrecciato ieri sera intorno alle 22.15.

Nei luoghi, grande incitamento della folla che seguiva la competizione clandestina a bordo di scooter e automobili. Due cavalli da corsa dal manto scuro erano infatti seguiti da non meno di 20-25 scooter più un numero imprecisato di automobili che si confondevano con quelle rimaste bloccate nelle due corsie in direzione di Ponte Corleone interessate dalla corsa.  In quel tratto la tangenziale è a sei corsie.

Nella giornata di mercoledì vi erano stati numerosi probabili allenamenti lungo lo stesso tratto, in pieno giorno. Purtroppo il Codice della Strada non vieta, salvo che nelle competizioni, questo tipo di esibizioni in strada. Nelle vie di Palermo, è molto comune vedere calessi anche del tipo utilizzati nelle corse clandestine. La città, ha poi numerose stalle in ambito urbano. Veri e propri bugigattoli, bui e malsani. Una reale bonifica di questi luoghi non è mai avvenuta e vi sono casi di stalle sequestrate dalle Forze dell’Ordine che vengono poi nuovamente occupate a pochi metri di distanza.

La corsa lungo la tangenziale di palermo, dura appena pochi minuti. Circa due chilometri di percorso, nel tratto interessato, con conclusione in salita. Gli orari scelti coincidono in genere con quelli del cambio delle pattuglie delle Forze dell’Ordine. Proprio nei pressi di quel tratto, in via Ernesto Basile, sono stati trovati fino al recente passato cavalli da corsa morti tra cui il famoso It’s a Dream (vedi foto), registrato come uno dei tanti figli del famoso Varenne.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati