pit bull
GEAPRESS – Un terreno tra Ottaviano e San Giuseppe Vesuviano, in provincia di Napoli. Ritagli di campagna fagocitati dalla disordinata periferia dei due grossi centri abitati. All’interno di un cortile secondario di un piccolo edificio, quattro Pit bull.

Gli animali sono stati scoperti dietro segnalazione dai Carabinieri del Comando Stazione di Ottaviano coordinati  dal Comando Compagnia di Torre Annunziata.

I militari, intervenuti lunedì mattina congiuntamente ai Veterinari dell’ASL 3 di Napoli, hanno trovato i poveri animali tutti legati alla catena. Ignoti i possessori, mentre il proprietario dei luoghi è risultato del tutto estraneo alla vicenda.

Tutti pit bull, di cui tre adulti (una femmina di quattro anni, e due maschi di tre e due anni) più una cucciolona di un anno circa. E’ proprio quest’ultima che gli operatori della cooperativa Dog Park di Ottaviano, ai quali sono stati affidati i cani, sperano di potere recuperare. Preoccupa, invece, la situazione degli altri tre. Tutti aggressivi con altri cani ed uno anche con l’uomo. In questo caso si tratta  del maschio di due anni nero e bianco. Sul suo corpo numerosi segni di ferite ritrovate, ma in minor misura,anche in un altro cane.

Tutti gli animali sono stati posti sotto sequestro e sono attualmente affidati alle cure degli operatori della cooperativa. Le indagini dei Carabinieri sono ora volte ad appurare chi badava ai cani e se gli stessi erano coinvolti nel fenomeno dei combattimenti.

Il sequestro di Napoli, ricorda in qualche misura altro intervento recentemente avvenuto nella città di Palermo, anche se in questo caso nulla si è saputo dei cani perché, nottetempo, qualcuno li ha fatti incredibilmente sparire (vedi articolo GeaPress).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: