GeaPress, Agenzia di Stampa, inaugura oggi la sua attività con il video  shock sul mondo del cavallo a Palermo, emblema della tragedia che coinvolge decine di migliaia di cavalli in tutto il sud Italia.  Il documentario “HORSES FROM HELL” è stato curato da Giovanni Guadagna, storica presenza dell’animalismo italiano e lungamente Responsabile Nazionale della LAV e, negli ultimi tre anni, di ENPA.

Ho sentito il bisogno di tornare a Palermo – ha dichiarato Giovanni Guadagna – di immergermi nuovamente nei vicoli di Ballarò così come  lungo le stradine immondezzaio che cingono ancora il fiume Oreto. Ho rivisto una realtà ormai lontana dal linguaggio e dalle esigenze delle Associazioni Nazionali, salvo che per i temerari volontari delle sedi locali. Ho rivisto situazioni molto diffuse nel sud Italia ma i cui presupposti  di criminale sviluppo mi sono risultati simili a quelli di altri temi che ho avuto modo in questi anni di affrontare in giro per l’Italia”.

GEAPRESS ha un’unica soluzione per i cavalli di Palermo e del sud Italia che, speriamo, non si materializzi nell’adozione diretta che riguarderebbe pochissimi animali. Del resto, fino ad oggi, neanche dopo i sequestri, nessuno li ha mai richiesti. Sono migliaia e l’unica soluzione è togliere loro la strada. GEAPRESS dedica il video HORSES FROM HELL, ai bambini di Palermo. Ne abbiamo incontrati a decine all’interno di un mondo senza uscite  dove, purtroppo, l’empatia verso il cavallo  ha costituto involontaria attrazione.

Non riesco a tutt’oggi a trovare un solo elemento – ha aggiunto Giovanni Guadagna – che riesca a farmi vedere diversamente, nell’augurio che le cose possano cambiare, i bambini ed i cavalli di Palermo. Un ringraziamento particolare – ha concluso Guadagna – va inoltre alla Polizia di Stato, fino a poche ore fa intervenuta di notte per bloccare una corsa clandestina. Siamo capitati nel bel mezzo di un intervento sulla Circonvallazione operato dai Commissariati Brancaccio ed Oreto. Avrei voluto ringraziare i poliziotti uno per uno. Lo faccio ora.”

Cosa e’ GeaPress

GeaPress è una nuova Agenzia di Stampa dedicata al mondo degli animali, ma non solo. Gli animali, ed i trattamenti che gli riserviamo, non rappresentano un mondo a parte, ma sono perfettamente integrati nelle più comuni manifestazioni della nostra società.

GeaPress nasce da una idea di Elisa D’Alessio e Marcella Porpora. Elisa D’Alessio, di origini molisane ma lungamente attiva a Roma, è una presenza storica dell’animalismo italiano fin dalla nascita della prima associazione antivivisezionista italiana che segnò il passaggio dalla vecchia impostazione zoofila al nuovo ideale di riconoscimento dei diritti degli animali. Elisa D’Alessio è stata per oltre un ventennio una figura di rilievo nazionale della LAV ricoprendo lungamente incarichi di responsabilità e la stessa Presidenza Nazionale. Marcella Porpora è stata lungamente Coordinatrice Regionale della LAV siciliana, curando soprattutto gli aspetti relativi al fenomeno zoomafioso, il randagismo e la devianza minorile con alla base i maltrattamenti di animali.

GeaPress è diretta da Ignazio Marchese, giornalista palermitano che ha più volte seguito ed approfondito temi sociali che riguardavano anche il coinvolgimento di reati contro gli animali. “Conosco da anni le persone che mi hanno proposto la Direzione di GeaPress – ha dichiarato Ignazio Marchese -. Le difficoltà incontrate e le minacce subite, l’esperienza maturata in ambito nazionale. Mi è sembrata un’idea piena di energie maturata, forse non a caso, in un ambiente che di alcune energie ne farebbe volentieri a meno”. Di Ignazio Marchese  le inchieste sui palii religiosi ed il coinvolgimento di capomafia di spicco, fino alla decisione della Prefettura di Palermo di negarne lo svolgimento.

Il sito di GeaPress (http://www.geapress.org) è stato realizzato da Serverstudio Srl, società specializzata in web marketing e design con sede a Palermo.