GEAPRESS – Almeno questa stavolta non si potrà chiamare in ballo l’inesorabile fato, come più volte è sembrato sentir dire agli amministratori di Ravenna a proposito del tanto criticato zoo in località Standiana. Quasi subìto, secondo la Giunta, ed invece ricercato, se non peggio, secondo gli animalisti.

Lo zoo di Ravenna ha infatti conquistato uno spazio, si presume a pagamento, all’interno della Festa del PD (ex Festa provinciale dell’Unità) che in questi giorni è in corso di svolgimento a Ravenna. Stand con tanto di ragazzine promoter. Volantini e depliants, sulla promozione dello zoo nella festa del partito di maggioranza che, ad avviso di alcuni, se non l’avesse voluto, avrebbe potuto evitare lo zoo. Ed invece, nel Comune di Ravenna, può capitare che una gara d’appalto venga aggiudicata per costruire stanze di albergo che poi, strada facendo, vengono equiparate a gabbie e recinti di uno zoo a pagamento.

A denunciare il tutto, Samantha Comizzoli, di Ravenna Punto a Capo, che ieri sera, in compagnia di uno “struzzo” e di due “zebre” bipedi, è entrata alla Festa del PD (vedi Video).

Abbiamo parlato con le ragazze che promuovevano lo zoo – dice Samantha Comizzoli a GeaPress – ed erano convinte che doveva servire ad accogliere animali bisognosi, la più classica tra le motivazioni addotte da chi, oggi, costruisce zoo“.

Ed in effetti proprio di animali bisognosi parlò, anni addietro, l’allora Sindaco di Ravenna, oggi Senatore PD, Widmer Mercatali. Quando in Consiglio Comunale proferì ciò, ancora non erano stati compiuti i passaggi indispensabili all’equiparazione albergo-zoo,ovvero la modifica della stipula di cessione dei terreni, ma tantè.

La protesta di Ravenna Punto a Capo è poi proseguita all’entrata della Festa del PD. “L’avevamo già fatto nei giorni scorsi – dichiara Samantha Comizzoli – e la gente ha recepito molto bene“.

Intanto il prossimo appuntamento è per il 25 settembre, sempre a Ravenna. Manifestazione Nazionale contro lo zoo. Tante adesioni che hanno già portato all’ampliamento del programma. Dopo il corteo, infatti, pranzo vegan ed evento pomeridiano. Le informazioni sono consultabili sul sito di Ravenna Punto a Capo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI VIDEO: