bracconaggio uccelli wwf
GEAPRESS – Gruppi di cacciatori organizzati e una “strage organizzata”. Lo comunicano le Guardie WWF della Lombardia intervenuti venerdi scorso congiuntamente alla Polizia Provinciale di Pavia.

L’operazione di polizia ha portato al ritrovamento di ben 4 richiami acustici il cui uso è notoriamente vietato dalla legge. Il tutto presso un capanno temporaneo individuato in Lomellina. Cinque i cacciatori denunciati con l’accusa di utilizzo di mezzi vietati e uccisione di animali protetti. Tra le specie rinvenute vi sono, infatti, cinciarelle, pispole, migliarini di palude e spioncello. Tutti animali protetti dalla nostra legislazione

Incredibile quanto riemerso dallo scavo di una  buca  ove erano stati nascosti, al fine di eludere i controlli, i volatili abbattuti. Oltre cento uccelli uccisi in una località della Lomellina grazie all’ausilio dei richiami acustici vietati.

Una strage – commentano le Guardie del WWF – Siamo qua ad inventarci di tutto affinchè questi  animali non si estinguano e poi si trova il “pozzo” pieno di uccelli morti”.

ACCEDI AL VIDEO DELLE GUARDIE WWF

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati