uccellagione malta
GEAPRESS – Nuovamente Malta al centro delle proteste internazionali a seguito dell’apertura della stagione di cattura di ben sette specie di fringillidi. Per l’esattezza sono 32.200 gli uccelli protetti dall’Unione Europea che si potranno catturare a Malta. Questo nonostante gli uffici di Bruxelles hanno già fatto indendere il prossimo deferimento alla Corte di Giustizia Europea.

L’uccellagione è infatti vietata nei paesi dell’Unione, e le deroghe previste solo in particolari condizioni, diventeranno probabilmente oggetto del ricorso che potrebbe costare caro ai cittadini maltesi. Fanelli, verdoni, fringuelli, frosono, cardellini, verzellini e fanelli, finiranno così nelle reti dei cacciatori maltesi con il rischio di incrementare, come già è stato denunciato l’anno scorso, il traffico illegale dalla Sicilia e dalla Calabria.

A dare comunicazione dell’odierna apertura della stagione di uccellagione è il CABS, che ricorda di avere già attivato tutti i canali in Europa per bloccare prima possibile una pratica altrove vietata.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati