gheppio II
GEAPRESS – Impossibile da confondersi con una specie cacciabile. Eppure, il piccolo falco Gheppio dell’isola di Ischia, è stato lo stesso centrato da una fucilata.

Il rapace, protetto dalle disposizioni nazionali ed internazionali, è stato recuperato nella giornata di ieri in località Sparaina a Barano d’Ischia. I volontari dell’ENPA, hanno subito provveduto alla consegna per la visita veterinaria.

Secondo la Protezione Animali si tratta di una femmina, ora sottoposta a copertura antibiotica. Si teme, infatti, che nelle ferite causate dai pallini di piombo si possa sviluppare un’infezione. Il Veterinario deciderà oggi se intervenire chirurgicamente.

I Gheppi, come un po’ tutti i rapaci, sono animali che non possono essere scambiati per specie cacciabili. Il colpo di fucile che lo ha colpito, è stato molto probabilmente intenzionale nonostante questi animali siano protetti dalla Legge. Duro il commento dell’ENPA secondo la quale si tratta di un episodio di incivile arretratezza. Nei luoghi sono già stati predisposti i controlli delle Guardie zoofile dell’ENPA.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati