GEAPRESS – Soddisfazione dell’On.le Sonia Alfano (europarlamentare ALDE) che, il 25 aprile scorso, ha contribuito al deposito dell’iniziativa popolare europea STOP VIVISECTION (vedi articolo GeaPress). Una raccolta di firme che non rappresenta, però, una semplice petizione, bensì uno strumento previsto dai trattati europei e finalizzato alla partecipazione dei cittadini all’attività legislativa europea.

Sono solita tenere fede agli impegni presi – ha dichiarato l’On.le Sonia Alfano a GeaPress – e per questo sono lieta di avere contribuito al deposito dell’iniziativa popolare europea STOP VIVISECTION. Insieme alla LEAL e al Comitato Scientifico Equivita – ha aggiunto l’On.le Alfano – abbiamo messo insieme un comitato di garanti internazionali di altissimo livello, presieduto dallo scienziato André Menache“.

Superati tutti gli ostacoli amministrativi e organizzativi arriva ora l’annuncio dell’On.le Alfano. Ieri, infatti “la Commissione Europea ci ha dato il via libera per la raccolta firme e a questo punto il tutto è nelle mani dei cittadini europei. Abbiamo un anno a disposizione da questo momento per raccogliere almeno un milione di firme e – ha precisato l’On.le Alfano – una volta depositate, la Commissione Europea sarà obbligata ad analizzare la nostra proposta e a fornire risposta scritta entro 3 mesi su come intende agire“.

L’invito, ora, è quello di raccogliere più firme possibili per dare peso alla richiesta. Bisogna però ancora attendere per potere firmare. “La raccolta di firme – spiega l’On.le Sonia Alfano – comincerà nella versione cartacea già nei prossimi 7 giorni mentre per la raccolta on-line dovremo aspettare ancora circa un mese“.

Adesso tocca a ciascuno di noi – conclude la Alfano – impegnarsi per sommergere di firme la Commissione e gridare forte il nostro NO alla vivisezione, pratica immorale e non scientifica, contraria ai diritti degli animali e alla salute dei cittadini. L’iniziativa STOP VIVISECTION non ha dietro risorse finanziarie o una complessa macchina organizzativa. Solo grazie all’apporto di ogni singolo cittadino, comitato, associazione o attivista può avere successo“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati