Red Canzian
GEAPRESS – Ha mantenuto la promessa fatta ai volontari di Freccia 45. Domani intorno alle 17 al presidio di via Fleming a Verona, in corso ormai da due mesi per la liberazione dei 32 beagle, sarà presente Red Canzian dei Pooh.

Una condivisione totale quella di Red Canzian alle istanze degli animalisti, dalla lotta alla sperimentazione animale alla scelta vegana. Un incontro casuale avvenuto alcuni giorni addietro in una libreria di Verona tra Canzian e i volontari di Freccia 45 ha portato il bassista dei Pooh a sostenere in prima persona le richieste degli attivisti.

Dunque, dopo Donatella Rettore, Fiordaliso e Piero Pelù, un altro big della musica italiana si dichiara a favore della libertà dei cagnolini che, secondo gli animalisti, sarebbero detenuti per la sperimentazione animale proprio nei laboratori di via Fleming.

Una storia che ha avuto inizio lo scorso 5 marzo in Belgio, quando qualcuno avvisò Freccia 45 dell’arrivo di 40 beagle dagli Stati Uniti. Di questi 8 vennero inviati a Pomezia dove, a seguito delle proteste animaliste, furono liberati per volontà della stessa proprietà. Riguardo i 32 di Verona, invece, non si registrano segni di cedimento.

Quindi la protesta animalista continua, arricchendosi domani  della presenza di Red Canzian.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati