GEAPRESS – Ed infine è arrivato. Il report della Commissione europea (report test cosmetici 2011) sui metodi sostitutivi alla sperimentazione animale nel settore cosmetico, è stato oggi presentato al Parlamento ed al Consiglio. Così come aveva già anticipato in una intervista concessa a GeaPress dall’On.le Sonia Alfano (vedi articolo ) lo studio della Commissione europea, versione definitiva, è infine presentato.

Come si temeva per le tre tipologie di test cosmetici ancora in vigore (Studi di tossicità a dosi ripetuta, tossicocinetica e tossicità riproduttiva) la scandeza prevista per il marzo 2013 è ormai prossima al suo definitvo slittamento. La notizia, captata da GeaPress (vedi articolo GeaPress) già nell’ottobre 2010, riferiva di una posticipazione al 2019, ma si è anche parlato del 2025 (vedi articolo GeaPress).

Studi di tossicità a dosi ripetuta, tossicocinetica e tossicità riproduttiva, saranno così destinati ad avvilire gli animali per chissà quanto tempo, anche se la decisione definitiva, che non potrà però facilmente non tener conto del report presentato oggi, sarà presa entro la fine dell’anno.

Parlamento e Consiglio dovranno ora esaminare il report e, almeno in Parlamento, c’è già chi ha dissotterrato l’ascia di guerra in favore degli animali. Lo aveva già da tempo dichiarato l’On.le Sonia Alfano, ma in tal senso si erano altresì espressi gli stessi parlamentari della Lega Nord (vedi articolo GeaPress) e l’On.le Tiziano Monti (vedi articolo GeaPress). Si vedrà nei prossimi mesi.

Secondo il report della Commissione,  però, una sostituzione totale sarà impossibile.  Meglio non truccarsi, allora, che essere complici delle torture degli animali. 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati