sperimentazione animale
GEAPRESS – La notizia, che di certo farà gioire gli animalisti, è stata comunicata in Svizzera dall’associazione  ATRA, fondata a Lugano nel 1978.

Stante quanto riportato nella nota di ATRA si tratterebbe di sei sperimentazioni, ora bloccate, che avrebbero riguardato non solo la Svizzera ma anche l’Italia. Tra gli animali ora da recuperare ci sono circa 6000 topi, 250 ratti, 550 cavie e quattro gatte. Il progetto è stato curato in collaborazione con  I-CARE (International Center for Alternatives in Research and Education) ed il consulente scientifico è il dott. Massimo Tettamanti, molto noto anche in Italia quale consulente scientifico di associazioni animaliste. Tra queste anche Freccia 45, già nota per avere svelato alcuni traffici di animali destinati alla sperimentazione animale italiana. E’ stata Freccia 45 a veicolare ora la novità pervenuta dalla Svizzera.

L’appello è adesso rivolto per l’adozione dei poveri animali. In questa prima fase, riferiscono da ATRA, si cercheranno adottanti per grossi numeri di roditori (minimo 5 animali) ed i gatti anche singolarmente. I luoghi di riferimento dovranno essere il nord Italia ed il Canton Ticino.

Per offrirsi come adottanti e ricevere tutti i dettagli sulle necessità di questi animali, è fondamentale scrivere direttamente alla mail info@icare-italia.org. In una seconda fase si cercheranno anche adottanti per animali singoli o per piccoli gruppi.

Mistero, per ora, sulla tipologia  sperimentale alla quale erano sottoposti i poveri animali. Agli adottanti verranno però fornite tutte le informazioni specifiche per poter accudire al meglio gli animali “in cambio di una solenne promessa di riservatezza“.

Un’esigenza, quella della riservatezza, che nasce dalla situazione estremamente delicata che si sta vivendo. Ci vorranno infatti settimane o mesi per potere salvare  tutti gli animali e una violazione della privacy renderebbe nullo l’accordo con i laboratori che hanno rinunciato all’uso di questi animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati