cosmetici II
GEAPRESS – Buone notizie per topolini, conigli e porcellini d’India. Secondo quanto reso noto da PETA la Svizzera ha annunciato la prossima fine della vendita di cosmetici sperimentati sugli animali. La scorsa settimana, infatti, le autorità svizzere hanno confermato di voler limitare o vietare del tutto la commercializzazione di prodotti cosmetici, siano essi finiti o loro ingredienti, qualora testati su animali.

Secondo PETA non vi sono più scuse per ferire o uccidere animali per l’industria cosmetica. “Fortunatamente – afferma PETA – gli esperimenti sugli animali per tali prodotti verranno consegnati ai libri di storia nei paesi di tutto il mondo. Le aziende hanno sviluppato nuovi metodi al fine di garantire la salute di umani e non”.

Finchè tale divieto non verrà esteso ovunque, le aziende potrebbero però non sperimentare per quei paesi ove vige il bando, ma allo stesso tempo vendere i prodotti in un mercato che prevede ancora i vetusti protocolli sperimentali.

Anche per questo PETA si complimenta con le autorità Svizzere che compiono così un importante passo avanti adeguandosi, di fatto, al divieto già esistente nei paesi UE. Il bando, però, dovrebbe essere esteso anche a qui prodotti per la casa, come detersivi, deodoranti ed altri similari.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati