vivisezione parigi
GEAPRESS – Ne ha dato oggi comunicazione lo stesso Comitato organizzatore. Stop Vivisection, nella fase di  raccolta delle firme,  ha raggiunto in maniera più che soddisfacente la prima importantissima tappa. Oltre un milione di firme. Una soglia minima di gran lunga superata, riferisce lo stesso Comitato, che evidenzia tra l’altro come i paesi che hanno raggiunto e superato gli obiettivi nazionali fissati dal Regolamento europeo, sono stati decisamente superiori al minimo di sette prefissato. Un fatto che evidenzia, riferisce sempre il Comitato, la diffusione raggiunta a livello europeo da STOP VIVISECTION.

Ricordiamo che si tratta dell’iniziativa che si propone di mandare a casa la Direttiva cosiddetta “vivisezione” approvata dal Parlamento Europeo nel settembre 2010.  Un iter, quello della petizione, previsto in tal senso proprio dai regolamenti dell’Unione.

Ora, l’importante risultato. “Si tratta della più imponente azione democratica mai condotta contro la sperimentazione animale e di uno dei primi casi di successo di una iniziativa popolare europea – affermano dal Comitato organizzatore – il nuovo strumento di partecipazione diretta dei cittadini all’attività legislativa dell’Unione Europea previsto dai Trattati

Nelle prossime settimane avverranno le fasi di conteggio che dovrebbero concludersi con la consegna alla Autorità nazionali entro il 31 dicembre. La validazione dovrebbe invece avvenire entro marzo 2014.

Spetterà poi alla Commissione Europea riconoscere ufficialmente  STOP VIVISECTION e fissare così la data dell’audizione pubblica e istituzionale dei rappresentanti del comitato, André Menache e Gianni Tamino. A seguito di tale audizione la stessa Commissione avrà 3 mesi di tempo per predisporre una risposta scritta e pubblica relativa agli interventi legislativi che intende proporre per rispondere alla richiesta espressa da oltre un milione di cittadini.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati