stop vivisection campania
GEAPRESS – L’ iniziativa popolare STOP VIVISECTI ON   sarà presentata  mercoledì 26 giugno presso la Sala A5E del  Parlamento Europeo, a Bruxelles. Nel corso dell’appuntamento, interverranno esponenti del mondo scientifico che esporranno  le ragioni per le quali è necessario abolire gli esperimenti sugli animali. A darne comunicazione è il Partito Animalista Europeo.

Presente alla conferenza sarà anche Jeremy Rifkin.

Numerose ONG di più paesi europei parteciperanno al dibattito a sostegno dell’iniziativa STOP VIVISECTION. Tra le rappresentanza anche quella  del Partito Animalista Europeo, promotore in Italia del primo tavolo tecnico scientifico sulle alternative alla sperimentazione animale.

Ad oggi, per l’iniziativa Stop Vivisection, sono state raccolte circa 400.000 firme. L’iniziativa, ricorda sempre il PAE, è sostenuta da oltre 60 ONG che rappresentano i 21 Stati membri dell’Unione Europea. Un milione di firme dovranno essere raccolte entro il 1 ° novembre 2013.

La Conferenza sarà ospitata da un gruppo di sei deputati a sostegno di STOP VIVISECTION: Sonia Alfano (ALDE), Jo Leinen (S&D, former President of ENVI Committee), Dan Jorgensen(S&D, Chair of the EP Intergroup for Animal Welfare), Cristiana Muscardini (ECR), Michèle Striffler (EPP) e Michèle Rivasi(Greens).   Grazie all’iniziativa popolare, con un milione di firme i cittadini europei possono partecipare in prima persona all’attività legislativa dell’Unione Europea. STOP VIVISECTION, infatti, dà la possibilità ai cittadini di esprimere il proprio NO alla sperimentazione animale e di richiedere con forza all’Unione Europea un percorso scientificamente avanzato, a tutela degli esseri umani e dei diritti degli animali.

Sollecitiamo la Commissione europea ad abrogare la direttiva 2010/63/UE sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici – ha riportato nel suo comunicato il PAE –  e a presentare una nuova proposta che abolisca l’uso della sperimentazione su animali, rendendo nel contempo obbligatorio, per la ricerca biomedica e tossicologica, l’uso di dati specifici per la specie umana”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati