scimmie
GEAPRESS – Potrebbe essere la volta buona per la compagnia aerea Philippine Airlines, una delle poche rimaste ad accogliere primati destinati ai laboratori della sperimentazione animale. Il comunicato rilasciato dalla compagnia annuncia infatti di “non essere impegnata nel trasporto di animali selvatici, minacciati o in pericolo di estinzione, indipendentemente dal loro scopo“. Messa così potrebbe sembrare che il divieto non includa i macachi, scimmiette utilizzate per la sperimentazione animale  e non considerati minacciati di estinzione al pari di altri primati. Ed invece, nel comunicato della stessa compagnia, è agginto che il divieto include tutti i tipi di primati destinati alla ricerca e alla sperimentazione.

Secondo la BUAV ( British Union for the Abolition of Vivisection) la Philippine Airlines era stata recentemente coinvolta nella polemiche relative proprio al trasporto dei primati. Dall’Indonesia, verso gli Stati Uniti in modo particolare. Una decisone, quella ora annunciata, che viene ovviamente accolta con favore degli animalisti.

Philippine Airlines aumenta così l’elenco di compagnie aeree che hanno dichiarato la cessazione di questi viaggi. Air Canada, British Airways, United Airlines, Air China, Virgin Atlantic, Northwest Airlines, Qantas, South African Airways, American Airlines e Delta Airlines, sono tutti vettori intercontinentali che hanno avuto modo di cambiare atteggiamento innanzi alla sensibilità dei propri clienti che hanno condiviso le campagna animaliste.

La BUAV inviata ora a concentrare gli sforzi, contro le ormai poche compagnie aeree che continuano ad accettare tali viaggi. Si tratta, ricorda sempre la BUAV, di Air France e China Southern Airlines.

La fine delle spedizioni di primati sta riscuotendo un forte impatto sul settore della ricerca sui primati. A quanto pare trasportare primati nella stiva degli aerei rappresenta l’opzione più economica per i laboratori. Secondo indiscrezioni pervenute alla BUAV l’industria della ricerca, nel tentativo di garantire il normale approvvigionamento di primati provenienti dal sud-est asiatico, sta cercando di convincere le compagnie a invertire le loro politiche.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati