GEAPRESS – Manifestazione, il prossimo 20 aprile a Milano, del Coordinamento Fermare Green Hill e del Comitato Montichiari contro Green Hill. L’appuntamento, fissato per le ore 14.00 in Piazzale Duca D’Aosta, vuole accendere l’attenzione sulla sperimentazione animale che in forma silente, viene svolta proprio a Milano.

Secondo gli animalisti si tratterebbe di decine di laboratori all’interno di anonimi edifici sia privati, universitari ed ospedalieri. Al loro interno verrebbero utilizzati   topi, ratti, criceti, primati, cani, suini, gatti, pesci. “Torturati” secondo gli animalisti in quella che viene definita la “capitale delle vivisezione italiana“.

Vittime i cui numeri nessuno si immagina. Un mondo dove da poco, grazie anche ad un dossier recentemente pubblicato dagli animalisti, si è iniziato a far luce.  “Questo corteo – riferiscono le due realtà animaliste – sarà un momento importante in cui far riecheggiare nelle strade l’urlo di dolore delle vittime nascoste della vivisezione“.

L’appuntamento, riferiscono gli organizzatori, servirà anche a svelare i nomi dei luoghi della vivisezione perchè “è l’informazione alla base della rivoluzione“.

Gli organizzatori raccomandono in merito alle bandiere. Nessuna, si partecipa a titolo personale, ovvero niente promozione per le singole associazioni (dicono sempre Coordinamento e Comitato) mentre è  già disponibile il materiale specifico da potere esporre.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati