GEAPRESS – Questa mattina l’On.le Oreste Rossi, deputato al Parlamento Europeo della Lega Nord, raggiunto da GeaPress, ha dichiarato che tutti i deputati della Lega voteranno contro ogni proposta di deroga relativa alla sperimentazione animale per i prodotti cosmetici.

Nessun tentennamento dunque. A partire dal marzo 2013 (data dell’ultima deroga) per la Lega Nord, che a Strasburgo conta nove parlamentari, si dovranno bloccare ogni tipo di sperimentazione animale per rossetti, creme abbronzanti e fard. Nessuna ulteriore proposta di deroga sarà considerata.

Non si può accettare che per questo tipo di prodotti, dei quali se ne può fare decisamente a meno, vengano utilizzati gli animali – ha dichiarato a GeaPress l’On.le Rossi – L’opposizione al Parlamento Europeo ad ogni ulteriore deroga è di tutti i deputati della Lega Nord“.

L’On.le Rossi, pur confermando il distinguo con la decisione dello scorso otto settembre in merito alla direttiva sulla sperimentazione animale, non ha dubbi: quello dei cosmetici è un argomento ove, sull’uso delle cavie, si può porre subito un deciso stop.

GeaPress ricorda che dal 1999 la cosiddetta Direttiva Cosmetici aveva previsto il bando di ogni uso animale. Purtroppo si è continuato a derogare nonostante lo stesso mercato abbia superato la volontà del Parlamento europeo. Numerose case produttrici, infatti, distribuiscono solo prodotti non sperimentati.

Giorni frenetici, dunque, per la definizione al Parlamento Europeo di un voto contrario alla paventata deroga. Grazie all’intervento della LEAL (Lega Antivivisezionista) si era infatti saputo che la Direzione Generale Salute della Commissione Europea aveva indetto, addirittura dal 23 luglio scorso, una Consultazione Popolare con il fine di verificare lo “stato dell’arte” ed una possibile previsione di ulteriore deroga. L’importante iniziativa, sostanzialmente ignorata dalla “lobby ..” animalista europea, ha visto invece la mobilitazione, oltre che della LEAL, anche della Associazione Chiliamacisegua. Sulle pagine di GeaPress è stato possibile scaricare il modulo messo a disposizione dagli Uffici europei e valido fino al 15 ottobre. Decine di migliaia di cittadini italiani hanno effettuato in soli tre giorni il download e l’invio del modulo. Ad essi si sono aggiunti molti cittadini spagnoli che hanno letteralmente invaso la casella di posta messa a disposizione dalla Direzione Generale. GeaPress ha poi contattato tutti i parlamentari italiani, ottenendo l’immeditata adesione dell’On.le Sonia Alfano (Idv), dell’On.le Tiziano Motti (UDC) e, come comunicatoci dall’On.le Rossi, di tutti i Deputati della Lega Nord.

Confidiamo in altre adesioni che sicuramente rincuoreranno le migliaia di lettori di GeaPress, e non, che hanno seguito con profondo rammarico non solo l’esito dello scorso settembre. La data della nuova possibile deroga per la sperimentazione sui cosmetici, infatti, era stata captata da GeaPress in accreditati ambienti vicini alle lobby farmaceutiche al Parlamento Europeo ancor prima che venisse chiusa la Consultazione Popolare. Il riferimento è addirittura per il 2019. Un fatto che se fosse confermato, farebbe innanzitutto crollare la stessa fiducia nelle istituzioni. Su questa e per tutte le altre notizie relativa alla vicenda cosmetici, è consultabile la pagina “sperimentazione animale” di GeaPress.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati