GEAPRESS – Il TG1 continua con le sue inchieste sul mondo degli animali. Servizi, a firma di Roberta Badaloni,  che mostrano in maniera veloce ed efficace la dura realtà degli allevamenti animali, ma anche circhi e palii di cavalli. Ieri sera è tornata in prima serata la vivisezione (vedi video in calce all’articolo). Un servizio che è riuscito a mostrare anche la faccia pulita e tranquilla dei manifestati che per un mese hanno presidiato l’allevamento di cani beagle di Montichiari (BS), già oggetto di precedenti servizi della Badaloni. Il brindisi di capodanno, ovvero un momento solo apparentemente più spensierato, colto proprio dal servizio del TG1. Il tutto, però, perfettamente inserito nel contesto aspro che tipicizza il reale confronto su un tema difficile quale quello della vivisezione.

Il filmato del TG1 è riuscito a creare un passaggio indolore, tra il brindisi e le reali immagini del mondo della sperimentazione animale. Non è mancato niente. Il servizio ha peraltro fatto capolino in altro allevamento lombardo di animali da sperimentare. Si tratta della Harlan, multinazionale americana di stazza nella provincia di Monza e Brianza. Ve ne è, poi, un altro in provincia di Udine ed un laboratorio a Bresso (MI). La disponibilità della troupe, però, non è stata gradita. Loro, quelli della Harlan, hanno preferito dire no.  Diversamente dagli animalisti, colti in un momento che non poteva, sebbene con tristezza, mancare. La fine dell’anno e l’inizio di uno nuovo, ricco di speranze come la confermata attenzione del TG1, con il nuovo Direttore Alberto Maccari.

Harlan e Marshall, entrambe americane. La seconda è la proprietaria dei cani di Green Hill, ma in altri luoghi del mondo alleva furetti (sia come pets che per la sperimentazione) e cani beagle. Produce anche mangimi e accessori per il mantenimento di furetti e altri animali.

La Harlan, in Italia, alleva solo topi. Varietà brevettate, tra cui l’oncotopo, predisposto allo sviluppo dei tumori. In altre parti alleva beagle, criceti, furetti, conigli e gatti. Tutti per la sperimentazione animale. Poi anche alimentazione, castrazione, incannulazione di vene ed arterie, e molto altro ancora.

Ieri, intanto, è stato aggiunto un importante tassello all’informazione,  che sarà stato sicuramente apprezzato dal grande pubblico.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI VIDEO: