irna scimmia
GEAPRESS – Seconda scimmia iraniana volata nello spazio. Ne da oggi comunicazione l’Agenzia di Stampa IRNA alla quale si sono aggiunti tre commenti lasciati su Twitter dal Presidente iraniano Hassan Rouhani.

Il razzo a propellente liquido (foto Agenzia IRNA), lanciato in occasione del primo giorno della Giornata Nazionale della Ricerca, è tornato sulla terra dopo 15 minuti. L’altezza raggiunta è stata di 120 chilometri.

Si tratta della seconda scimmia lanciata nello spazio dall’Iran, dopo quella utilizzata lo scorso 28 gennaio. La scimmietta, stante quanto comunicato dall’Agenzia IRNA non dovrebbe avere subito danni. I segnali vitali della scimmia, facevano ovviamente parte della ricerca e sono stati costantemente monitorati nel corso del volo.

Per la prima volta, usando un propellente liquido – ha riferito su Twitter il Presidente dell’Iran – una creatura vivente, la scimmia di nome Fargam, è stata inviata nello spazio ed è ritornata sana e salva“. Il messaggio riportava la tipica frase in lingue inglese “save & sound”, ovvero sano e salvo.

Una vicenda che non tarderà a sollevare un nuovo putiferio di polemiche sull’uso degli animali nella ricerca  ed in particolare sulle missioni spaziali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati