GEAPRESS – L’ennesima vergogna di Formigoni e della sua maggioranza. Un regalo alla lobby dei vivisettori. Così Susanna Chiesa, Presidente dell’Associazione Freccia 45, commenta la bocciatura avvenuta oggi in sede di Consiglio Regionale Lombardo della mozione presentata dal Consigliere Sola (IdV) relativa all‘attività ispettiva dell’ASL di Brescia e la chiusura definitiva di Green Hill.

Una decisione scandalosa – commenta Susanna Chiesa – anche alla luce dei recenti fatti giudiziari che hanno riguardato l’allevamento di Montichiari ancora in possesso delle autorizzazioni regionali“.

Per il Consigliere Sola “stupisce come il nostro atto abbia raccolto il voto favorevole solo da IdV, Sel, Partito Pensionati e Pippo Civati (Pd), mentre il resto del Partito Democratico insieme a Pdl e Lega, si è espresso negativamente sul tema. È forte il sospetto – ha aggiunto il Consigliere Sola – che alcuni tra questi esponenti siano più sensibili alle pressioni di certe lobby che ai diritti animali…”.

Il Consiglio regionale ha una funzione di vigilanza e controllo – prosegue Sola – e la Regione, attraverso la capillare rete delle A.S.L., dovrebbe far valere il proprio ruolo ispettivo, monitorando costantemente le modalità d’impiego degli animali nelle strutture di propria competenza.”

Ora – conclude Sola – dobbiamo agire su due fronti. Il primo: contribuire ad individuare i responsabili di questa vergogna, se del caso anche in seno all’ASL bresciana, e puntare alla chiusura definitiva di Green Hill. Il secondo: promuovere le tecniche alternative alla sperimentazione animale, come previsto dal nostro progetto di legge depositato da mesi al Pirellone”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati