GEAPRESS – Con una lettera inviata stamani al Ministro della Giustizia, Paola Severino Di Benedetto, Brigitte Bardot è intervenuta in merito agli arresti occorsi sabato scorso durante la manifestazione contro Green Hill.

Possono contare sul mio pieno appoggio – ha dichiarato Brigitte Bardot, Presidente dell’omonima Fondazione – perchè non è più possibile accettare lo scandalo della vivisezione. Non abbiamo il diritto – ha continuato Brigitte Bardot – di chiudere gli occhi di fronte all’inferno che attende milioni di animali sacrificati innanzi ad una scienza senza coscienza.

Secondo Brigitte Bardot i 12 attivisti arrestati hanno agito senza premeditazione.

Hanno seguito il cuore e la ragione – ha riferito Brigitte Bardot al Ministro della Giustizia – per questo non dovrebbero essere condannati avendo dato prova di umanità in un mondo dove prevale egoismo e viltà. I miei pensieri vanno oggi a questi coraggiosi attivisti e ai cani tolti dall’inferno, salvati da quell’ Auschwitz al quale si condannano i nostri fratelli.

Vi chiedo, Signor Ministro, di assicurare la libertà a persone innocenti che non hanno fatto altro che liberare altri innocenti” così Brigitte Bardot ha concluso la lettera al Ministro della Giustizia Severino.

Intanto, presso la casa circondariale di Brescia, secondo indiscrezioni pervenute a GeaPress, si è appena conclusa l’udienza nei confronti delle otto donne arrestate. A seguire quella dei quattro uomini. Sempre secondo indiscrezioni apprese, le previsioni riguarderebbero gli arresti domiciliari per due dei dodici indagati e la liberazione degli altri dieci.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati