GEAPRESS – Sono arrivati intorno alle 9.00 i mezzi che dovranno trasportare i cani beagle di Green Hill verso il Comando Provinciale di Brescia del Corpo Forestale dello Stato, dove oggi avverranno le prime consegne agli affidatari. Furgoncini bianchi autorizzati al trasporto, l’ambulanza dell’ENPA ed alcuni attivisti della LAV che da fuori i cancelli stanno già filmando il tutto. Poi il personale del Corpo Forestale dello Stato che sta dirigendo le fasi del trasferimento. In particolare è presente il personale del Comando Provinciale di Brescia, gli Agenti del Nucleo Investigativo per i Reati in Danno agli Animali (NIRDA), le unità cinofile Forestali e anche Medici Veterinari che garantiranno ausili agli operatori durante l’attività svolta sia nell’allevamento che nella sede dei Forestali.

Secondo indiscrezioni pervenute a GeaPress, la Forestale avrebbe chiesto alla Prefettura di Brescia di consentire, per i prossimi giorni, la consegna direttamente a Montichiari. Non all’allevamento, ma in un’area più vicina al luogo di detenzione ancora sotto sequestro probatorio. La Prefettura non ha però ancora fatto avere risposta.

Sul posto anche Eleonora Roberti ed Elisabetta Cattaneo, le due donne che nei giorni scorsi avevano iniziato lo sciopero della fame. “Siamo felicissime – hanno riferito a GeaPress – in questo momento ci viene da piangere. E’ la realizzazione di un sogno“.

Nelle pagine web di LAV e Legambiente è riferito che gli affidatari saranno preferibilmente scelti nel centro-nord Italia. Intanto, i primi cuccioli già alle 15,48 di oggi, arriveranno in treno a Roma. Li accompagnerà l’On.le Monica Cirinnà, responsabile politiche animali del PD, che ne ha adottato uno. “In queste ore si lavora alacremente – ha affermato Simona Novi, Presidente Associazione Volontari Canili di porta Portese – per contattare telefonicamente tutti i cittadini che hanno compilato i form via Internet e stanno telefonando al call center di Legambiente“.

Anche in questo caso, riferiscono dall’Associazione laziale , è una lotta contro il tempo per far sì che tutti i 2400 animali (il 50% cuccioli, ma anche femmine gravide e maschi e femmine adulti per procreazione) lascino il prima possibile i capannoni dello stabilimento Green Hill. Proprio ieri, una indiscrezione degna di nota, ha riferito a GeaPress che mercoledì primo agosto il Tribunale del Riesame potrebbe aver fissato l’udienza per decidere sull’eventuale dissequestro (vedi articolo GeaPress).

Da Green Hill, almeno fino alle 10.30, nessun cane era ancora stato portato via verso il Comando Forestale di Brescia.

PRIMO AGGIORNAMENTO: Green Hill – i beagle sono partiti

Alle 11.44 un corteo di mezzi del Corpo Forestale dello Stato è partito dall’allevamento di Montichiari. Si tratta di due macchine, tre Pick seguite da una terza macchina senza scritte del Corpo Forestale. Il corteo di mezzi si sta dirigendo verso Brescia. I Pick Up sono del servizio cinofilo del Corpo forestale dello Stato. All’interno dovrebbero esserci i primi beagle tolti a Green Hill.  Al Comando Provinciale di Brescia del Corpo Forestale dello Stato ad accogliere i beagle vi sono numerosi affidatari che hanno nelle scorse ore compilato la modulistica richiesta dai custodi giudiziari LAV e Legambiente.

Tra i presenti anche i big della politica, come l’ex Ministro Michela Brambilla che ha dichiarato ai giornali di avere mantenuto la promessa di liberare gli animali. Già questo pomeriggio i primi animali arriveranno agli affidatari romani. Ad accompagnarli l’On.le Monica Cirinnà (PD).

SECONDO AGGIORNAMENTO: Green Hill – affidato il primo beagle (VEDI FOTOGALLERY)

Alle 12.30 è stato affidato il primo beagle di Green Hill. Il corteo di Pick Up del Servizio Cinofilo del Corpo Forestale dello Stato è arrivato da una decina di minuti al Comando Provinciale di Brescia. Gli animali finora consegnati sono cuccioli, sia maschi che femmine, e femmine adulte.

Sul posto momenti di grande commozione e lacrime di gioia. Gli animali, nati per essere sperimentati o produrre nuovi “modelli” con analogo destino, stanno ora per essere consegnati agli affidatari. Oltre al Corpo Forestale, sono presenti quattro Medici Veterinari. Si tratta dei dottori Enrico Moriconi (al centro nella foto in gallery innanzi il Comando), Dario Buffoli, Daniele Passalacqua, Luigi Scalfi. Il dott. Moriconi era già presente nel corso delle indagini difensive relative agli arrestati della manifestazione dello scorso aprile. Il sei giugno scorso il dott. Moriconi è potuto per questo entrare negli stabulari di Green Hill e certificare le condizioni degli animali. Poi il sequestro probatorio che ha portato all’affido ora in corso.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTO: