vivisezione cocaina
GEAPRESS – Per i vivisettori sarebbero dei rompiscatole, ma di questo gli animalisti ne vanno orgogliosi. In tal maniera la Coalition Anti Vivisection (CAV) belga, ha commentato il buon esito dell’iniziativa svoltasi nella città di Lovanio dove, presso la locale Università, avverrebbero degli studi sulla cocaina che coinvolgono le scimmie.

Un fatto che si intreccia a doppio filo con una recente polemica sollevata dagli animalisti e che riguarderebbe il rinnovo dei finanziamenti su analoghe ricerche che si svolgono nel loro paese (vedi articolo GeaPress ).

Di certo a scendere in strada, sono stati un centinaio di attivisti che, ben organizzati, hanno messo in scena una distribuzione di finta cocaina con tanto di cannucce ottenute “rollando” banconote. Poi, una improbabile mega sniffatta con un super cannuccia che ha attirato l’attenzione di passanti e giornalisti. Nel frattempo, decine di attivisti vestiti di rosso, messi in fila per una “sniffata”, hanno invitato i passanti a partecipare, ovvero per informarli su cosa succede ai primati sottoposti ai test sulla cocaina.

Stante le informazioni assunte dagli animalisti, gli esperimenti per i quali è stata indetta la protesta, dovrebbero proseguire per tutto il 2015.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati