GEAPRESS – Con dovizia di particolari, ivi compresi i dati di importazione di tutti i cani. Una notizia, a quanto pare, ben verificata da chi già in più occasioni ha dato prova di essere ben informato.

Si tratterebbe di un’unico gruppo di animali, poi diviso tra gli otto  beagle arrivati a Pomezia (RM) (di cui felice conclusione per i laboratori RTC ) ed altri 32 cani  inviati ad altra società  in Veneto. Le due società, a quanto pare, sarebbero entrambe ex clienti di Green Hill.

A lanciare il nuovo allarme sono sempre Freccia 45, Comitato Montichiari Contro Green Hill e Coordinamento Fermare Green Hill. In particolare i volontari di Freccia 45, stante il comunicato animalista, avrebbero avuto modo di verificare la documentazione pervenuta alle dogane. Cane per cane. Arrivati dagli Stati Uniti per un  centro belga che funzionerebbe da  stoccaggio.

Per questo nuovo caso si tratterebbe di 32 beagle il cui ingresso nella Comunità europea sarebbe avvenuto lo scorso 5 marzo. Uno stesso gruppo di cani, ovvero quelli poi arrivati nel Lazio ed i 32 che secondo le tre associazioni sarebbero affluiti a Verona. Un centro, sottolineano gli animalisti, che sarebbe autorizzato dal Ministero della Salute a sperimentare anche sui cani.

Quale fine per i 32 animali? Esperimenti sulle coronarie, psichiatrici e nel caso quali esperimenti senza anestesia?

Dunque, qualora venisse confermata la notizia, un nuovo “fronte” si aprirebbe sul tema della sperimentazione animale. Freccia 45, Coordinamento Fermare Green Hill e Comitato Montichiari contro Green Hill, dal canto loro, dichiarano che continueranno a divulgare ai media ogni notizia relativa agli ingressi di animali da sperimentare in Italia. Anzi, riferisce il loro comunicato, conterebbero pure sul pieno appoggio di volontari sparsi per le dogane estere.  Lo scopo, riferisce sempre il comunicato, è quello di abbattere “il muro del silenzio“.

Abbiamo contattato il probabile centro oggetto della nuova denuncia al fine di una loro replica. Disponibilità che ovviamente manteniamo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati