macachi
GEAPRESS – Dovevano essere inviata da Israele agli Stati Uniti. Si tratta di seicento scimmiette il cui destino  sembrava ormai segnato. Dovevano infatti finire nei laboratori statunitensi dove ancora si pratica la sperimentazione animale.

Un noto allevamento che era purtroppo uscito vittorioso da una lunga battaglia legale condotta dalle associazioni israeliane e che, in un primo momento, era sembrata dare i suoi frutti. Poi, il verdetto finale, aveva sbloccato la situazione di stallo nella quale si erano venute e trovare le povere scimmie. Per loro sembrava proprio essere pronto il trasporto aereo verso gli Stati uniti.

Ed invece il colpo di scena. Secondo una nota diffusa da ADI (Animal Defenders International) una generosa donazione, avrebbe ribaltato il destino delle scimmiette. Non molto viene per ora aggiunto, se non i ringraziamenti per chi ha consentito il salvataggio degli animali.

E’ prevedibile che si aprirà ora una campagna per la collocazione delle scimmie. ADI non è nuova ad imprese di questo genere. E’ infatti riuscita a trasferire molti animali, tra cui grandi felini, tolti ad alcuni circhi del centro america.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati