GEAPRESS – Un animale dolce e gentile. Lo sono tutti gli asinelli, ma per quelli romeni ci piace pensarlo un pizzico di più. Tutti salvati da indesiderabili destini grazie a Save The Dogs and Other Animals, l’Associazione fondata da Sara Turetta. Gli asinelli provengono tutti da storie particolari. Quattro, dei 58 ospitati nel rifugio di Save The Dogs di Cernavoda, legheranno il loro destino a quello dei bambini romeni affetti da più problemi. Bambini senza genitori e con vari livelli di disabilità. Dalla sindrome di down a forme di paraplegia/tetraplegia associata a gravi ritardi psichici.

Il luogo prescelto è il Centro Don Orione di Voluntari, vicino Bucarest. Il progetto “It’s Donkey Time!” è stato reso possibile grazie alla Fondazione Paideia di Torino. Il simbolo scelto, un asinello ed un bambino, focalizza bene il nuovo percorso che, grazie a Save The Dogs, si sta per inaugurare il prossimo 23 giugno. Ad essere presente, l’ambasciatore italiano e la Presidente di ENPA, Carla Rocchi.

Ovviamente ci sarà Sara Turetta. Siamo in Romania ed il nostro pensiero va subito alla legge stermina-cani. E’ ancora in Commissione, anzi in queste ore, fa sapere Sara Turetta direttamente dalla Romania, sono previste delle audizioni ed altre ne seguiranno. Per il ritorno in Parlamento è ancora troppo presto per fornire una data attendibile. Passerà almeno un mese od anche più. Tutti i passaggi, comunque, sono seguiti da Save The Dogs, al quale va senz’altro il merito di avere in maniera opportuna canalizzato le proteste internazionali.

La Romania, prima di tutto, va capita. Mali antichi (vedi articolo GeaPress) per i quali non può essere colpevolizzato un intero popolo. Lo sa bene Save The Dogs, che in Romania ha ben 40 collaboratori, più una clinica veterinaria mobile, e poi il centro di Cernavoda, ed altri, con il suo modello “sterilizza e rilascia”. Tante azioni concrete tra le quali attività di soccorso degli animali in difficoltà ed assistenza medico veterinaria gratuita a beneficio di centinaia di famiglie povere della provincia di Costanza.

Ora è il…tempo degli asinelli. E siamo contenti per loro e per i bambini. Staranno bene, loro come i tantissimi cani salvati in Romania ed i tanti, ben 1760, adottati fuori dal paese grazie a Save The Dogs.

VEDI FOTO:

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati