GEAPRESS – Si trova attualmente ricoverato presso la sala gessi dell’ospedale di Trapani. In attesa di entrare, una mano fasciata ed al collo un collare protettivo. Non è ancora chiaro cosa sia successo ma sembra che stamani Enrico Rizzi, coordinatore nazionale del Partito Animalista Europeo, si sia recato in un luogo dove era stata segnalata la presenza di un cane detenuto forse in maniera inidonea.

Poi l’imprevisto. In terra e probabilmente con qualcosa di rotto. Sembra che Rizzi possa avere avuto delle difficoltà a fare rilevare la situazione nella quale si trovava il cane. A quanto pare un animale legato a catena ed avente come riparo un cassone in assi di legno aperto su due lati. Non è dato ancora sapere cosa sia poi successo esattamente. Di certo, per quanto si è potuto apprendere, Rizzi, una volta in terra, sarebbe stato soccorso con una quantomeno insolita richiesta di ambulanza. “… un’ambulanza, che c’è una persona o se tale si può definire ….”. Poi ancora “..sta morendo, sta boccheggiando, una cosa urgente e veloce, per cortesia“.

Rizzi, nel corso della caduta, potrebbe aver riportato un danno alla mano sinistra, la quale, prima di entrare in sala gessi, è stata stabilizzata. Non è chiaro se con lui ci fossero altre persone ne chi ha avvertito i soccorsi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati