GEAPRESS – Si è concluso in maniera imprevista il contenzioso che si era aperto tra i volontari del rifugio Li Gadduffi ed il Comune di Sassari. Ne avevamo dato notizia stamani (vedi articolo GeaPress) quando il Comune aveva messo in atto il trasferimento degli animali in più canili della regione.  

Sulla vicenda era intervenuto Vincenzo Lubrano, Presidente del Comitato Sardegna Animali che aveva chiesto l’urgente intervento delle autorità sanitarie comunali  e regionali ed in specie di quelle del Ministero della Salute.

Secondo informazioni apprese da GeaPress il Ministero della Salute è intervenuto per il tramite della dott.ssa Rosalba Matassa, Dirigente veterinario, la quale in accordo con il Comune ha disposto il trasferimento di un primo gruppo di cani, circa 130, presso la struttura di Campanedda, risultata idonea. La restante parte sarà momentaneamente trasferita in altre strutture con la clausula che appena disponibili gli altri 28 box del rifugio di Campanedda anche questi cani verranno ivi trasferiti. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).

AGGIORNAMENTI:

(20/04/2011) Sassari e i cani deportati: intervento del Sindaco (subito smentito).Il video degli scontri ripresi da La Nuova Sardegna.