GEAPRESS – Fin dalle prime ore del mattino di oggi lo sportello EARTH è stato allertato da varie segnalazioni di cittadini residenti in uno stabile di Piazza Certaldo, in zona Magliana nel 15° municipio di Roma. I racconti si riferiscono alla mezzanotte dello scorso mercoledì, quando allarmati dal continuo abbaiare ed ululare di un cagnolino provenire dall’appartamento dove sapevano vivere sola una anziana donna, i vicini si sono allertati e pensando che fosse accaduto qualcosa alla proprietaria hanno chiamato prima i Vigili Urbani e poi i Vigili del Fuoco. I condomini hanno spiegato agli operatori che quella mattina la signora si trovava in uno stato confusionale.

I Vigili Urbani e i Vigili del Fuoco che sono intervenuti sul posto congiuntamente, sono quindi entrati in casa con la scala in loro dotazione. La casa era però vuota tranne che per la presenza di un piccolo cane. A questo punto i vicini riferiscono che malgrado alcuni di loro si siano offerti di prendere il cane in custodia fino allo sperato rientro della proprietaria, gli agenti avrebbero richiuso l’animale nell’appartamento senza occuparsi di controllare nei giorni successivi se la proprietaria fosse tornata o meno.

A distanza di 3 giorni dall’accaduto, denuncia l’Associazione EARTH, il cane si trova ancora chiuso nell’appartamento senza cibo né acqua in stato di completo abbandono ed i vicini ne segnalano le sofferenze ed il continuo ululato.

Quanto accaduto è sconcertante – dichiara Valentina Coppola, presidente di EARTH – Gli agenti avrebbero dovuto chiamare il medico reperibile dell’ASL e far predisporre la custodia temporanea del cagnolino invece di andarsene lasciandolo al proprio destino. Ci auguriamo che non sia accaduto nulla di grave alla proprietaria del cagnolino e che possa tornare presto col suo piccolo amico, ma certo non sarebbe contenta di sapere che il suo compagno di vita è stato trattato con tanta superficialità da chi avrebbe dovuto tutelarlo”.

EARTH ha inviato una richiesta di intervento urgente alla ASL RM D, ed ai carabinieri di zona perché il cane sia liberato ed accudito e perché si faccia chiarezza sulle responsabilità di quanto accaduto.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati