GEAPRESS – Il 2012 si chiude come un anno nero per il randagismo romano. Nel 2012, comunica l’Associazione Volontari Canile di Porta Portese, sono infatti entrati nel canile comunale della Muratella, canile di ingresso ufficiale di tutti gli animali vaganti della città di Roma, ben 2556 cani e gatti, 253 cani e gatti in più rispetto all’anno precedente, ben 507 in più rispetto al 2010 come si evince nella scheda seguente:

Randagismo a Roma

2012

2011

2010

–         cani

1906

1808

1681

–         gatti

650

495

368

TOTALE

2556

2303

2049

 Un dato allarmante – dichiara Simona Novi, Presidente dell’Associazione Volontari Canile di Porta Portese – che dovrebbe convincere Roma Capitale a dare massima accelerazione alla ripresa di un programma di sterilizzazione su vasta scala di tutti gli animali, siano essi liberi sul territorio che di proprietà. Il randagismo animale può essere sconfitto solo intervenendo all’origine, come fino al 2008 e per tanti anni l’amministrazione comunale aveva fatto. Le associazioni animaliste romane impegnate da tanti anni sul territorio sono a disposizione dell’amministrazione comunale e delle ASL romane per mettere a fattor comune le singole competenze. La ripartenza di una squadra organizzata di monitoraggio del territorio potrebbe rappresentare un importante primo passo in tal senso”.

L’AVCCP ricorda che i 2556 cani e gatti entrati a Muratella nel corso del 2012 sono tutti animali feriti, malati, maltrattati, abbandonati, sequestrati, smarriti, e hanno ricevuto ognuno un trattamento personalizzato una volta all’interno di Muratella. Si tratta di una media di 7 animali al giorno in entrata, compresa la domenica. Tutti vengono accolti, stabilizzati, tranquillizzati, condotti a visita veterinaria interna o esterna al canile, inseriti in un box dopo accurate prove di compatibilità (il tasso di aggressioni tra animali all’interno dei canili comunali di Roma è pari allo zero), accuditi, curati, e dati in adozione. Senza contare le pratiche burocratiche ed amministrative che la gestione di ognuno di loro richiede.

Infine, una nota polemica. L’AVCCP, infatti,  sottolinea come tramite la convenzione con Roma Capitale il costo giornaliero per ogni cane è di 4,28 mentre le strutture private convenzionate ricevono sempre da Roma Capitale una diaria giornaliera per il puro mantenimento degli animali pari a 4.6 euro al giorno senza garantire alcun servizio ai cittadini (accoglienza, centralino, Ufficio Ritrovamenti e Smarrimenti etc) o agli animali (educatori, terapisti, adozioni etc).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati