GEAPRESS – E’ avviata a felice soluzione la storia del cane da caccia rivenuto in un sottopassaggio nei pressi di Padula (SA) con alcune merendine attorno. Quando Marta Gallitiello, una volontaria animalista del luogo, era passata da quella strada, aveva pensato che si trattasse di uno straccio (vedi articolo GeaPress). Ed invece era una cane più volte travolto, diranno poi i referti radiografici, dalle automobili in transito. Nessuno lo aveva soccorso, anche se in almeno un caso qualcuno si era fermato. Non si spiegano diversamente le merendine. Quasi una beffa, visto che il cane mai sarebbe riuscito a raggiungerle. Anzi, a giudicare dalle feci, è probabile che in quel sottopassaggio era bloccato da più giorni.

Marta aveva dovuto insistere per farsi aiutare ma infine la cagnetta Melania (così chiamata dai volontari) riesce ad essere trasportata da un Veterinario per essere sottoposta a lunghi interventi chirurgici alle zampe. “Dieci chili ed anche meno di setter” – così Marta Gallitiello aveva commentato quel ritrovamento. “Quel giorno mi stavo recando per una segnalazione di un cane dato alle fiamme – riferisce la volontaria animalista – ed invece ho trovato Melania“.

La storia del povero cane, però, non finisce qui. Giorni dopo, un successivo esame radiografico rivela la possibile rottura del diaframma. Un fatto grave che potrebbe portare velocemente alla morte del cane. Parte dell’intestino si è spostato nella cassa toracica. Si impone così un nuovo urgente intervento chirurgico, questa volta da eseguirsi in un clinica veterinaria specializzata di Salerno.

Il cane ha il 10% delle probabilità di sopravvivere“. Così il Medico Veterinario riferisce a Marta e alle altre amiche volontarie che con apprensione vogliono subito sapere della sorte di Melania. Potrebbero esserci danni irreparabili e la rottura del diaframma è ben più ampia di quella che all’inizio era sembrato.

Ed invece, passate le 48 ore di prognosi, Melania viene giudicata fuori pericolo. Poi la lunga riabilitazione e la speranza di poterla dare in adozione si concretizza. Marta Gallitiello e le sue due amiche hanno salvato oltre 200 cani. Vuol dire che Melania sarà il prossimo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTO: