GEAPRESS – Una pensione per cani, del tutto abusiva. Nessuna autorizzazione sanitaria così come alcuna autorizzazione edilizia. E’ stata scoperta nel Comune di Sant’Anastasia grazie ad una segnalazione pervenuta al Corpo Forestale dello Stato. L’intervento, coordinato dal NIPAF di Napoli, congiuntamente alla Forestale di Marigliano ed alle Guardie Zoofile dell’EMPA (Ente Mediterraneo Protezione Animali) ha portato al ritrovamento nella struttura, costituita da una quarantina di gabbie, e venti cani detenuti.

Il personale operante, coordinato dal Comandante delle Stazione di Marigliano (NA) Sovrintendente Capo, Geremia Cavezza, e dal Capo Nucleo Provinciale delle Guardie Zoofile, Giuseppe Salzano, ha così rilevato come gli animali detenuti sarebbero non erano stati sottoposti ad alcun particolare trattamento. Nove di loro, però, erano privi di microchip.

Il proprietario della struttura, R.P., è stato sanzionato per omissione di iscrizione dei cani all’anagrafe canina. Gli agenti hanno proceduto ad elevare varie sanzione amministrative nei confronti dei titolari e quant’altro necessario al fine di far cessare l’attività abusiva.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati