GEAPRESS – Uno scatto furtivo, tra una cagna che non si fa avvicinare e persone di certo non raccomandabili che frequentano il luogo. Gabinetti dove nessuno andrebbe, almeno per lo scopo deputato. Il tutto, nei pressi dell’ex macello di Napoli. Di giorno, vi si accede da un cancello. C’è una piccola attività commerciale. Di notte, invece, dovrebbe essere tutto recintato, ma le persone arrivano lo stesso, saltando il cancello. Poi la cagna ed i cuccioli in quel fetido posto.

A lanciare l’allarme su facebook, è una volontaria di Napoli. Claudia Esposito non sa come fare, e spera ora nell’aiuto di una persona volenterosa. Quei cuccioli non sono abbandonati dalla madre, sebbene sia impossibile potersi avvicinare a lei. In quel posto, però, chissà che fine faranno. Di certo hanno superato la primissima critica fase della loro vita e non sono più piccolissimi.

E’ già una fortuna – riferisce la volontaria – perché in strada con i cani randagi ho visto di tutto. Questi dovrebbero avere intorno al mese di vita ma a casa non posso portarli, ne ho già altri. Chiedo aiuto ed ho pesato a facebook“.

Cani raccolti dalla strada e curati a proprie spese. Sterilizzati ed adottati. In centro ed anche in nord Italia. Vengono chieste delle garanzie, modulo di affido e microchippatura e poi, quando va bene, una nuova casa.

Quel luogo fa veramente paura – riferisce Claudia – e vorrei che prima possibile andassero via da lì. In un luogo sicuro, lontano da quella latrina.

Chi è in area Napoli e già non conosce la volontaria può eventualmente utilizzare la nostra mail info@geapress.org.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati