GEAPRESS – Da mesi nel balcone, giorno e notte. Zara, cagnetta di due anni, aveva il suo mondo relegato nell’angusto spazio riservato in pieno centro di Misilmeri (PA). Una situazione che sembrava incantata, tra appelli e nulla di fatto. Almeno nelle risposte sperate. Sta di fatto che la povera Zara finisce pure su Facebook dove viene “captata” da Enrico Rizzi, coordinatore nazionale del PAE (Partito Animalista Europeo), residente in Sicilia ma non proprio vicino ai luoghi.

Di Zara ne sono venuto a conoscenza lo scorso settembre – riferisce Rizzi a GeaPress – ma so con certezza che era in quella situazione da ben più tempo“.

Rizzi non perde tempo. Sale sull’automobile e si reca a Misilmeri. Quella cagnetta era sempre nel balcone. Rizzi si reca più di una volta nella cittadina del palermitano ed ha così modo di constatare come quella detenzione ha un carattere di continuità. “Anzi – spiega Enrico Rizzi – in alcuni casi l’ho trovata pure legata alla ringhiera“.

Tutto documentato e consegnato, in un esposto-denuncia alla locale Stazione dei Carabinieri. L’intervento è immediato.

Devo ringraziare l’Arma dei Carabinieri – riferisce Rizzi – sono intervenuti subito e con competenza“. Zara è finalmente fuori da quell’inghippo. Assieme ai Carabinieri anche un Medico Veterinario dell’ASL. La cagnetta non è neanche microchippata. Rizzi ritorna così a Trapani, dove abita, con Zara. Non potrà però tenerla. Sarebbe quantomeno complicato visto che ha già altri cani. Ad ogni modo Zara è a Trapani dove viene visitata dal Veterinario dott. Ugo Azzaro. Sta bene. Vivace ed affettuosa.

Parte il tam tam delle adozioni e, dopo qualche giorno, Zara trova una sistemazione a Bologna. Partenza (prevista…) ieri mattina. Da Palermo aeroporto Falcone-Borsellino fino a Milano Malpensa. Qui, la nuova padrona di Zara la porterà a Bologna. E’ tutto pronto. Il personale del volo è pronto per accogliere il trasportino. Rizzi, però, vuole salutare per l’ultima volta Zara Il personale, gentilmente, sollecita. L’aereo è già in pista ed ha acceso i motori. Manca solo lei, Zara. Enrico abbraccia la cagnetta.

Non ci sono riuscito, ho preso Zara e l’ho riportata a Trapani – riferisce Rizzi – Abbiamo vissuto alcuni giorni assieme e mi è sembrato di farle rivivere un torto“.

Ora Zara è ben accudita a casa di Rizzi. Sebbene lui, per un giorno, dovrà allontanarsi. Domani, infatti, sarà a Roma, per partecipare alla manifestazione anti circo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: