mirabello ro
GEAPRESS – Nella notte del 31 dicembre scorso, quasi mezzo metro di neve ha sommerso il Rifugio di cani abbandonati, gestito dalla Sig.ra Maria Rosaria Romano e dalla figlia Giusy nei pressi di Mirabello Sannitico, in provincia di Campobasso. Come molti ricorderanno si tratta di un rifugio che ospita quasi esclusivamente, animali anziani e bisognosi di cure particolari.

Un fine anno tremendo, perché nessuno a causa della tormenta, è stato in grado di raggiungere la struttura. Nonostante gli appelli ai vari enti, la risposta è stata sempre la stessa: c’è un’emergenza più grave.

I primi volontari che sono riusciti a raggiungere il Rifugio nella mattinata del primo gennaio, hanno purtroppo trovato due cani morti. Questo nonostante erano stati sistemati nella casetta riscaldata. Dure giornate di lavoro, per spalare la neve ma anche per procurare l’acqua. Tutti le condutture, infatti, erano gelate.

Oggi, nella provincia di Campobasso ha ripreso a nevicare, ma quello che si teme sono le temperature pungenti della notte (previste fino a 5 gradi sotto zero) e quelle più miti del giorno che quasi sicuramente porteranno un po’ di pioggia. In altri termini, il vero pericolo è la gelata: strade impraticabili e ghiaccio ovunque.

Il Rifugio Oasi del Randagio di Mirabello Sannitico rappresenta una situazione particolare che, ormai da tempo, GeaPress ha deciso di aiutare.

Un avamposto che, per dirla con le parole della Sig.ra Maria Rosaria Romano, accoglie “gli ultimi tra gli ultimi“. Già due anni addietro il rifugio si salvò grazie alle donazioni raccolte dai lettori di GeaPress. La stessa Sig.ra Romano in un video volle raccontare quanto successo. Ti invitiamo ad accedere alla PAGINA TEMATICA , dove peraltro potrai vedere il video della Sig.ra Romano, ed effettuare una DONAZIONE in favore dei cani di Mirabello Sannitico.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati