GEAPRESS – Lo scopo è quello di garantire e migliorare l’accoglienza dei turisti con gli animali a seguito, ma i risvolti sono molteplici, in primis contro l’abbandono degli animali. Secondo il Ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, che ha presentato stamani a Milano la nuova campagna del Ministero, questa tipologia di turista è in continua crescita ma per molto tempo è rimasta sostanzialmente ignorata.

Meglio evitare che si rivolgano ad altri lidi.

La nuova campagna “Turisti a quattro zampe”, si avvarrà di spot che saranno trasmessi nelle reti RAI oltre che di una rinnovata versione del sito http://www.turistia4zampe.it/ con gli indirizzi di migliaia di esercizi, divisi per categoria, che accolgono turisti con animali al seguito: hotel, ristoranti, campeggi, agriturismi, spiagge, villaggi turistici, e così via. Un servizio gradito visto che il sito, che ospita altre sezioni, in appena un anno di vita ha avuto un milione e duecentomila pagine visitate, con accessi significativi da Germania, Francia, Svizzera e Stati Uniti.

Il Ministro Brambilla ha, inoltre, voluto prevedere un premio speciale alle strutture più “animal friendly” (scarica qui l’elenco delle strutture) d’Italia. Sono state scelte, sulla base di segnalazioni, quelle che offrono agli animali e ai loro padroni il maggior numero di servizi, con la massima qualità.

Una famiglia italiana su tre possiede un animale da compagnia – ha dichiarato nel corso della conferenza stampa di stamani il Ministro Brambilla – e più o meno le stesse percentuali si ritrovano anche negli altri paesi. Occorre pertanto – ha aggiunto il Ministro – aumentare le performance della nostra offerta turistica“.

Se poi vai in vacanza, con micio e fido, diminiuscono le probabilità di poterlo abbandonare. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).