GEAPRESS – C’è più di una polemica nella nota diffusa alla stampa dalla Sezione di Miglionico dell’Associazione ANTEA Onlus. Quella cagnolina lungo la Statale Matera – Ferrandina, senza nè acqua e nè cibo e sotto il sole cocente, è rimasta vagante per interi giorni. Non solo. La cagnolina con una zampetta zoppa ha vegliato giorno e notte il fratellino che era rimasto ucciso nel corso di un investimento.

Eppure dicono dall’Associazione ANTEA, numerose chiamate sono state effettuate sia al numero delle emergenza dei Carabinieri che alla Polizia Municipale di Matera. Niente da fare, dicono gli animalisti, nessuno di loro ha dato importanza alle segnalazioni né, evidentemente, al potenziale pericolo che poteva derivare dagli incidenti dovuti alla presenza della stessa cagnolina al centro della strada.

Veronica, questo il nome dato alla sfortunata cagnetta, è stata infine salvata grazie all’intervento della Sezione Volanti di Matera della Polizia di Stato (nella foto), allertata a sua volta dall’Associazione ANTEA. Gli animalisti ora ringraziano di cuore la Polizia di Stato che ha mostrato grande sensibilità oltre ad avere pure rischiato nel salvare la cagnolina, la quale si era intestardita a rimanere al centro della carreggiata.

Veronica è ora presso il canile di Matera, dove è stata già visitata dai veterinari. La speranza degli animalisti, adesso, è che possa giungere presto una felice adozione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati