GEAPRESS – Tornano i fucili anestetici contro il randagismo. La mira dei Forestali siciliani del Nucleo Operativo di Palermo è ora puntata contro i randagi di Marsala (TP). Il neo Sindaco Giulia Adamo, che già da 12 giorni si sarebbe potuta dimettere da deputato dell’Assemblea Regionale siciliana, avrebbe infatti comunicato l’arrivo del Nucleo a seguito delle morsicature dei cani avvenute in città. Non è chiaro a che titolo intervenga la Forestale siciliana la quale, dopo le polemiche suscitate a Trapani, è chiamata ora per risolvere un problema che difficilmente compete ai suoi compiti istituzionali.

L’intervento con i dardi anestetici ha suscitato però l’indignazione del Partito Animalista Europeo e di Enrico Rizzi, coordinatore del movimento politico, il quale ha diffidato il Sindaco a dare corso all’iniziativa.

Giova appena ricordare che i tre blitz compiuti a Trapani – ha dichiarato Rizzi a GeaPress – si sono conclusi con la morte di un cane [n.d.r. vedi articolo GeaPress], il soccorso di un altro ad opera della Guardia Costiera perché scappato in mare [n.d.r. vedi articolo GeaPress] ed un altro ancora salvo solo grazie alla casuale presenza di un sub [n.d.r. vedi articolo GeaPress]. Non vedo pertanto – ha aggiunto Rizzi – alcun successo in altre città come invece avrebbe riferito il Sindaco Adamo“.

Sempre secondo Rizzi il canile di Marsala sarebbe già stracolmo. Secondo notizie riportate dalla stampa, il Comune parrebbe collaborare con alcune Associazioni del luogo che avrebbero garantito un percorso finalizzato all’adozione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati