GEAPRESS – Sotto 65 centimetri di neve. Una situazione drammatica quella che si sta vivendo in queste ore a Mirabello Sannito (CB), il rifugio che GeaPress aveva deciso di aiutare con una raccolta fondi. Alcuni reparti sono già crollati sotto il peso della neve, mentre in altre stanze le travi di sostengo scricchiolano pericolosamente. Tutti i cani, per fortuna si è riusciti a spostarli in tempo dai locali già crollati. Dei gatti, invece, anch’essi ospitati nel rifugio si ha notizia certa solo per due animali. Tutti gli altri si spera siano scappati e abbiano in qualche maniera trovato salvezza. Nel rifugio si trovano attualmente la signora Maria Rosaria Romano, la figlia Giusy e, probabilmente, una terza volontaria.

Moriremo con i cani – dice in lacrime la Signora Romano da noi raggiunta telefonicamente – ma da qui non andiamo via“.  Sebbene siano attesi i Vigili del Fuoco, gli unici in grado di spalare la neve accumulatasi sui tetti,  la struttura è di fatto ancora senza soccorsi.

La nostra Redazione si è messa in contatto sia con gli Uffici della Protezione Civile che stanno ora cercando di raggiungere telefonicamente le volontarie, e con la Prefettura di Campobasso. L’Ufficio di Gabinetto del Prefetto ci ha assicurato l’urgente coinvolgimento dell’autorità comunale al fine di portare i primi soccorsi. In tal maniera è stato contattato il Sindaco, che in questo momento si sta recando al canile.

E’ stato in loco diffuso un appello ai volontari. Si deve però sottolineare la potenziale pericolosità di un aiuto avventato. E’ nel caso opportuno che a recarsi eventualmente nei luoghi siano solo persone esperte ed in grado di affrontare una emergenza che potrebbe riservare gravi conseguenze anche per chi vuole portare soccorso.

Il rifugio di Mirabello Sannitico, gestito dalla Signora Romano e dalla figlia, ospita circa 230 cani, tutti anziani e difficilmente adottabili. GeaPress aveva nei giorni scorsi messo in atto una raccolta fondi (VEDI PAGINA DEDICATA) da destinare al mantenimento degli ospiti di un rifugio fuori dai normali canali di comunicazione in uso tra i volontari. In cima ad una collina nell’entroterra molisano. Una prima rata di 3000 euro era già stata consegnata alla Signora Romano che aveva provveduto all’acquisto di mangime per le particolari patologie che affliggono alcuni dei cani. Riteniamo utile, proprio in queste ore, rilanciare l’appello che già la Signora Romano aveva fatto dalle nostre pagine, per contribuire, anche con un piccolo versamento, in aiuto dei cani di Mirabello Sannitico.

PER AIUTARE I CANI DI MIRABELLO SANNITICO CLICCA QUI

VEDI AGGIORNAMENTO 04/02/2012

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati