dan
GEAPRESS – Una visione commovente che non mancherà di suscitare varie spiegazioni, ad esempio sulle abitudini del “lupo” addomesticato, quale è in fin dei conti il cane. Di certo la cagnetta Joy appena ha visto che il suo cucciolo adottivo non c’era più, ha iniziato a sistemare la piccola buca che era servita a seppellirlo.

A filmare il tutto è stato Marco Cocco, animalista di Capua (CE) molto attivo nel territorio negli interventi di repressione del randagismo e maltrattamento di animali. Pochi dubbi sul perché di quell’atteggiamento. Joy,  insegna che l’amore non è un sentimento solo umano.

Comunque sia andata la storia del cucciolo Dan è un segnale di come molto diversi sono invece gli atteggiamenti degli uomini. Chi tanto si prodiga per loro e chi invece non li tiene in conto.

Dan – riferisce Marco Cocco a GeaPress – è stato abbandonato il giorno di Capodanno insieme ai suoi fratellini. Erano stati gettati all’interno di una piccola area dove già vi sono alcuni cani randagi ai quali badiamo“.

Probabilmente i piccoli animali erano  il frutto di una cucciolata indesiderata. Dalla casa all’abbandono, dunque.

Non è la prima volta che dei cuccioli vengano abbandonati in quel posto e ogni volta ci siamo occupati di loro – aggiunge Marco Cocco –  Gli altri fratellini di Dan stanno bene e cercano adozione. Lui fin dall’inizio si è presentato come quello più debole“. Il cucciolo, infatti, aveva una grossa ferita probabilmente causata da un morso. A nulla sono valse le cure dei volontari. Dan, improvvisamente, è andato via.

Lui come i suoi fratellini erano però stati accuditi dalla cagnetta Joy. Si era premurata come fossero i suoi  figli e così è stato anche nel momento della morte.

Mentre seppellivamo Dan – spiega il volontario –  lei è intervenuta. Ha prima leccato il cucciolo, poi, con il musetto ha cominciato a spingere la terra per coprire il corpicino. Sono riuscito a riprendere solo la parte finale perché nessuno di noi aveva mai visto nulla del genere. Finito il tutto Joy  si è girata ed ha poggiato la testolina sulle nostre gambe chiedendo, con la zampa, una carezza“.

Joy, è un cane di strada accudito dai volontari.

 VEDI VIDEO DELLA CAGNETTA JOY

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati