GEAPRESS – Qualcuno ha mirato direttamente sulla zampa e di certo non da molto lontano. Non si spiega diversamente il perché in un cane così piccolo, come uno Yorkshire, i pallini di piombo siano stati trovati, così concentrati, solo sulla zampa.

All’inizio non si capiva bene cosa potesse essere successo. Di certo la coppia che lo ha rinvenuto a San Michele di Ganzaria (CT), deve avere pensato ad un incidente. Uno dei tanti, purtroppo, che capitano in strada. Senza perdersi d’animo i due hanno raccolto il cagnolino con quella zampa ridotta ad un grumo di sangue rappreso. Parte così la chiamata per l’ANPANA intervenuta con il suo Presidente provinciale Fabrizio Pantano. I soccorsi si attivano immediatamente ed in meno di mezz’ora la cagnolina si trova nel tavolo operatorio del dott. Morello, Dirigente Veterinario dell’ASP 3 di Catania, nel Presidio veterinario di C.da Molona, a Caltagirone.

L’esame della lastra radiografica rivela l’amara realtà. Quel cane non era stato vittima di un investimento, bensì di una vera e propria “gambizzazione” visto che solo uno degli arti era pieno di pallini di piombo. Purtroppo il danno subito ha imposto l’amputazione dell’arto.

Nonostante tutto, riferiscono dall’ANPANA di Caltagirone, quel cagnolino è stato fortunato e così, infatti, è stato chiamato. “Poteva andare ancor peggio – riferisce il responsabile ANPANA Fabrizio Pantano – e “fortunato” ha già trovato adozione“.

L’appello è ora rivolto al locale Comando della Polizia Municipale presso il quale si è subito presentata denuncia. Quel cane, riferiscono dall’ANPANA, non è stato trovato in un luogo sperduto. Il responsabile del grave atto va individuato e perseguito.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati