GEAPRESS – “Un colpo basso per noi volontari ma anche per i cittadini tutti, albanesi e non, che amano gli animali“. Questo il commento dell’Associazione Animal Rights Albania, all’annuncio dato dal Sindaco di Perrenjas, Bajazit Karriqi (nella foto), di anticipare a domani l’uccisione a colpi di arma da fuoco dei randagi della città.

La cosa altresì grave, è come il Sindaco abbia scelto di comunicare la decisione. Ha semplicemente risposto ad una lettera inviatagli da Brigitte Bardot, la quale ha subito pubblicato il tutto nel giornale on-line “Tema”. Stante quanto, invece, inizialmente dichiarato dallo stesso Sindaco nel corso di una riunione con l’Associazione ARA, era stata concessa una proroga di dieci giorni. Animal Rights Albania si era impegnata a mettere in campo un programma di sterilizzazioni (vedi articolo GeaPress).

ARA – riferisce a GeaPress la Presidente dell’Associazione dott.ssa Pezana Rexha – aveva offerto al Sindaco la piena collaborazione, non solo per le sterilizzazioni e vaccinazioni di tutti i cani randagi, ma anche per la creazione a titolo gratuito di un progetto urbanistico idoneo agli interventi per la città di Perrenjas“.

Secondo il Sindaco, però, i cani sono un pericolo per la società e quindi per i suoi cittadini. Questo, dicono i volontari di Animal Rights Albania, nonostante la recente legge albanese in tema di tutela degli animali imponga precisi coinvolgimenti, in tema di lotta al randagismo, delle autorità sanitarie. Fatto che non sarebbe avvenuto.

Sordo agli appelli, il Sindaco, però, risponde solo a Brigitte Bardot. Dunque a breve, nell’angoscia degli animalisti albanesi e non solo, a Perrenjas si inizia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati