GEAPRESS – Un presidio zooantropologico in ricordo di Sarah. Il simbolo di una continuità che non deve spezzarsi, sarà la randagia di nome Saetta a cui Sarah Scazzi dedicava le sue cure, così come per gli altri animali di Avetrana. A lanciare l’iniziativa l’Associazione Chiliamacisegua la quale devolverà i proventi del suo calendario 2011 per la realizzazione del Presidio. Per questo è stato già chiesto il patrocinio del Comune di Avetrana e di Milano. Proprio in quest’ultima città, presso gli studi di via Tortona, sarà realizzato il calendario che si avvarrà di professionisti di altissimo livello come l’Art-director Michele Sfregola ed il fotografo Antonio Bruschini. Ogni randagio che sarà ospite del set fotografico, avrà un padrino. Un personaggio del mondo dello spettacolo, così come della cultura o dello sport. Fisseranno un binomio di altruismo ed innocenza, come quella che gli occhi degli animali sanno esprimere.

L’iniziativa è aperta al contributo di tutte quelle componenti (enti, imprenditori, professionisti, banche etc) che vorrano partecipare alla realizzazione del Presidio dedicato a Sarah e Saetta.

Ogni componente del progetto promosso da Chiliamacisegua, parteciperà a titolo gratuito.

Il Presidio sarà un luogo deputato al ricovero dei randagi bisognosi, per la loro cura e adozione. Intenti, questi ultimi, spesso usurpati da gestori senza scrupoli che lavorano solo per fini di lucro ed a scapito del benessere degli animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati