cane padrone
GEAPRESS – Sarà tutta da vedere la manifestazione che il 12 novembre si svolgerà innanzi il Consiglio Regionale Abruzzese contro la cosiddetta legge “ammazza cani”. Di ieri, infatti l’annuncio della manifestazione del PAE (Partito Animalista Europeo) che in genere, nelle sue proteste, si caratterizza per prese di posizioni forti. Proprio questo termine, del resto, è stato rimarcato dallo stesso Partito nell’annuncio della sua manifestazione. Interventi che in genere non sono mai concomitanti con le manifestazioni di alcune associazioni. Anzi, dove questo è avvenuto, sono anche volate parole grosse.

Oggi, invece, arriva l’annuncio di ENPA, LAV e Lega Difesa del Cane. Martedì 12 novembre gli animalisti saranno alle ore 10.00 presso la sede del Consiglio Regionale.

Un’esplosione, si spera, di colori slogan ed inviti rivolti ai Consiglieri regionali abruzzesi. Del resto, dicono le associazioni nel loro comunicato, il progetto di legge se non sarà emendato potrà essere di certo impugnato. Questo perchè sarebbe decisamente in contrasto con la normativa vigente in materia di prevenzione del randagismo. Le tre associazioni confidiamo sul fatto che i Consiglieri possano aprire gli occhi e sfruttare al meglio quella che potrebbe essere una grande occasione di crescita. Il tutto, ovviamente, accogliendo gli emendamenti da loro proposti che si ispirano a quanto già in vigore nelle regioni all’avanguardia nella prevenzione del randagismo”.

Giorno 12 novembre, come è ormai noto, avverrà proprio la votazione della proposta di legge.

La proposta, ricordano le associazioni, prevederebbe l’’eutanasia degli animali d’’affezione su richiesta del proprietario, la possibilità di uccidere i cani inselvatichiti, il pronto soccorso solo a favore dei cani e non dei gatti e la sterilizzazione dei randagi quale mera eventualità.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati