occhi cane
GEAPRESS – E’ all’ordine del giorno del Consiglio regionale dell’Abruzzo di domani il Progetto di legge n. 424/2012 “Norme sul controllo del randagismo, anagrafe canina e protezione degli animali da affezione” duramente contestato da LAV, ENPA e Lega Nazionale per la Difesa del Cane per i gravi contrasti con le leggi vigenti in e con il Codice penale.

Le associazioni che venerdì hanno inviato a tutti i consiglieri regionali emendamenti che solo se approvati potrebbero rendere la proposta di legge che sarà votata domani conforme alla normativa vigente e salvare la legge dalla bocciatura certa al Consiglio dei Ministri, invitano tutti i capogruppo e i consiglieri a fare un atto di responsabilità facendo propri gli emendamenti delle associazioni.

Tra le previsioni più gravi di quella che potrebbe essere ricordata come “legge ammazza cani” la previsione che sia possibile effettuare l’eutanasia su richiesta del proprietario, la possibilità di uccidere i cani inselvatichiti, il pronto soccorso solo a favore dei cani e non dei gatti e la sterilizzazione dei randagi che da obbligo di legge diventa eventualità.

Non è difficile, riferisce la Lega Nazionale per la Difesa del Cane, comprendere come queste previsioni farebbero guadagnare alla Regione Abruzzo la maglia nera per la tutela animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati