GEAPRESS – Riportiamo la smentita dell’ Assessore Camerlengo relativamente all’applicazione dell’ Ordinanza sull’abbattimento di cani pericolosi del Comune di Altavilla Irpinia (vedi articolo GeaPress).

Di seguito il testo arrivato in redazione:

Gentile redazione GEA Press,

leggo stamani che viene riportata una dichiarazione che erroneamente riporta un pensiero a me riferito. Smentisco assolutamente che l’ordinanza sia stata applicata. Io ho soltanto riferito quali erano stati le motivazioni che avevano indotto il Sindaco ad emanarla. Ribadisco, quindi, che nessun abbattimento è stato eseguito sul territorio del comune di altavilla irpina. Credo, inoltre, che il problema randagismo è talmente serio che non merita di essere oggetto di strumentalizzazioni politiche. Quello che a noi, invece, preme è dare soluzione ad un problema che tocca la pubblica incolumità dei cittadini. Infine, abbiamo ampiamente illustrato agli organi di stampa anche le misure di prevenzione adottate (come quella della sterilizzazione) in questi anni, in questo senso sottolineo l’iniziativa tesa a favore dell’adozione dei randagi custoditi presso il canile convenzionato attribuendo un contributo economico a coloro che avessero voluto adottarne uno. Tale azione, oltre a non aver sortito effetto alcuno, non è stata oggetto di attenzione, oltreché mediatica, neanche dai solerti “osservatori” di questi giorni.

Cordiali Saluti

GIANLUCA CAMERLENGO

(GEAPRESS – Riproduzione vietata senza riportare la fonte).